PENA DI MORTE: LA FIDU LANCIA LA SUA CAMPAGNA PER IL RINNOVO DELLA MORATORIA ONU, CON OLIVIERO TOSCANI TESTIMONIAL

 

Roma, 31 maggio 2018

La FIDU – Federazione Italiana Diritti Umani dà il via alla campagna Moratoria Universale della Pena di Morte 2018 – Fermiamo le esecuzioni! a sostegno del prossimo voto all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla Risoluzione che punta alla sospensione dell’applicazione della pena capitale ovunque nel mondo.

Autore della campagna è Oliviero Toscani, fotografo di fama internazionale che ha realizzato anche il logo della campagna di iscrizioni dell FIDU, che porta lo slogan Stand for Freedom and Democracy. «Sono nato in un Paese monarchico e fascista, in guerra e alleato con i nazisti – dice Toscani – ora posso girare per l’Europa senza passaporto: se qualcuno mi avesse detto che il mondo sarebbe cambiato in questo senso non ci avrei creduto, e invece è successo e ora abbiamo il dovere di continuare su questo lungo cammino. Sostengo le battaglie della FIDU per i diritti umani e con particolare forza quella contro la pena di morte, perché è nella conquista di quei diritti che si manifesterà l’evoluzione dell’unica razza che esiste: quella umana».

Le iniziative a sostegno della moratoria arriveranno anche al pubblico dei grandi eventi musicali in programma per i prossimi mesi grazie al coinvolgimento di DNA concerti, partner della campagna, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare sulla pena di morte e, allo stesso tempo, di riaffermare l’importanza e la necessità di un impegno costante da parte dei Paesi che l’hanno abolita, come appunto l’Italia, per un mondo che dica no all’omicidio di Stato.

I contributi ricevuti per la campagna saranno utilizzati per le missioni di advocacy nei Paesi che ancora applicano la pena di morte, affinché votino a favore della Risoluzione: una risorsa fondamentale all’interno della strategia per l’abolizione della pena di morte nel mondo.

# U N m o r a t o r i u m 1 8

# j o i n F I D U

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *